Praia a Mare

JSN_PAGEBUILDER_ELEMENT_IMAGESHOW_MSG_INSTALL_IMAGESHOW_AND_ENABLE

Praia a Mare sorge da una lunga spiaggia sabbiosa ed è la prima località che si incontra lungo la costa tirrenica venendo da Nord. Si trova di fronte alla mitologica Isola di Dino dove la leggenda dice "Ulisse" sbarcò. Questa isola ha 4 km di costa e ripidi pendii che terminano in meravigliose grotte naturali, come "La Grotta del Leone" dove entrando nel buio misterioso, si può notare una roccia che prende la forma di un Leone seduto; la "Grotta Azzurra" che non vorrete mai lasciare per meravigliosi giochi di colore azzurro del mare; la "Grotta del Frontone" un'enorme grotta, profonda e quasi inesplorata ricca di stalattiti e stalagmiti o anche la "Grotta delle Cascate" casa di piccole insenature e formazioni biancastre depositate dalle gocce d'acqua cadute dal soffitto della grotta.

Di fronte l'Isola, ai margini del pianoro denominato "Pianoro della Foresta" si trova un castello medievale molto ben conservato, che fornisce una visuale di tutta l'area circostante.
Praia a Mare, così come molte altre città con una grande quantità di storia del Mezzogiorno d'Italia, aveva la propria torre sentinella costruita nel 16° secolo dagli abitanti contro le invasioni turche. L'evoluzione storica di questa città di mare è strettamente collegata all'esistenza di una magnifica grotta di mare chiamata "Grotta della Serra Vingiolo". Questa grotta costituita da tre grotte collegate ciascuna con accesso indipendente dal mare, era un ottimo ambiente di vita per l'Homo Sapiens Mediterraneo, che qui vi aveva vissuto per migliaia di anni. Questa grotta ha dato luce a molte testimonianze di Homo Sapiens come oggetti in pietra, sassi dipinti con motivi antropomorfi, ceramiche di colore giallo chiaro decorate con disegni sinuosi e maniglie con teste di animali, frammenti di oggetti di ceramica della cultura romana come lucerne e coppe. Nel X secolo diventò il luogo dove i monaci greci prepararono le loro abitazioni, più tardi divenne un monastero consacrato a S. Elia.

Sulle cime delle colline di Praia vi è un’altra grotta naturale che può essere raggiunta da una lunga rampa di gradini che custodisce il santuario di "Santa Maria della Grotta". Questo santuario ospita una statua di legno della Madonna con Bambino che risale al XIV secolo e una statua marmorea della Madonna della Neve del XVII secolo. Gran parte della storia di Praia è contenuta in questa grotta dove sono stati trovati molti articoli del Paleolitico, Neolitico e dell'era Romana.

Come Arrivare

  • Per chi viaggia da Nord verso Sud

    Percorrere l'autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria fino a Lagonegro (PZ). Uscire per lo svincolo "Super strada 585" in direzione Praia a Mare - Maratea che si innesta alla S.S.18 senza più uscire fino alla località "Foresta "di Praia a Mare, superando il 1° svincolo "Praia a Mare - Tortora" di 6km esatti. Uscita in via degli Agricoltori; girare subito a sinistra nel sottopassaggio e ancora a sinistra; subito dopo a destra. Distanza da svincolo autostrada A3 Lagonegro (PZ): 30Km

  • Per chi viaggia da Sud verso Nord

    Percorrere l'autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria fino a Falerna Uscire per Falerna e percorrere la S.S.18 fino all'uscita "Località Foresta" di Praia a Mare. Uscire 200 mt dopo l'abergo a destra poi girare a sinistra sopra il ponte e subito dopo a destra. Girare ancora a destra sotto il ponte, sinistra e ancora a destra per 200 mt a ridosso la SS18. Distanza da svincolo autostrada A3 Falerna (CS): 110Km

  • In treno

    Stazione Ferroviaria: Praia - Aieta - Tortora Altre Stazioni Ferroviarie: Maratea 20km a Nord, Scalea 10km a Sud Sapri 40km a Nord, Paola 80km a Sud
  • In Aereo

    Aeroporto di Lamezia Terme a 120km Aeroporto di Napoli Capodichino a 230km
Distanza dal Mare: 850m
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RICEVERE SCONTI E PROMOZIONI ESCLUSIVE
Petfriendly
Wi-fi gratuito nel nostro hotel a praia

Facebook

Vai all'inizio della pagina